mgpatalano.com Rss http://www.mgpatalano.com/ Chirurgia Plastica e Medicina Estetica it-it Fri, 6 Oct 2017 18:37:20 +0000 Fri, 10 Oct 2014 00:00:00 +0000 http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Vida Feed 2.0 info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano) info@mgpatalano.com (Dott.ssa Mariagrazia Patalano) Mediacontent http://www.mgpatalano.com/vida/foto/logo.png mgpatalano.com Rss http://www.mgpatalano.com/ FILI DI TRAZIONE - LIFTING NON-CHIRURGICO http://www.mgpatalano.com/mc/474/1/fili-di-trazione---lifting-non-chirurgico

I fili tiranti, noti anche fili di trazione, sono l’alternativa non chirurgica al lifting viso.

Il passare del tempo unito alla continua attività espressiva del nostro volto accentua elementi anti-estetici come rughe o flaccidità della pelle. Per porvi rimedio è stato creato un metodo rivoluzionario che consiste nell’applicazione di fili tiranti riassorbibili sottopelle, senza dover ricorrere alla chirurgia.

filiI fili vengono introdotti tramite una micro-cannula con un’azione semplice e indolore.

Questo innovativo sistema utilizza fili in PDO (Polydioxanone) per ringiovanire il volto e altre parti del corpo, per ridurre o eliminare il rilassamento e la perdita di tono.

Il Polydioxanone, impiegato anche in cardiochirurgia, è un materiale sicuro, anallergico e perfettamente biocompatibile. Grazie a questa tecnica oggi è possibile ottenere un lifting totalmente biologico senza le implicazioni legate all’intervento chirurgico: anestesia, tagli, degenza, postumi, rischi…

I fili, che esercitano un’azione un lifting immediata e stimolano la creazione di nuovo collagene, essendo composti da materiale totalmente riassorbibile vengono degradati dall’organismo in maniera naturale nell’arco di 6-8 mesi.

I VANTAGGI DI QUESTA TECNICA

Il vantaggio principale di questo trattamento è la capacità di nascondere, immediatamente, rughe, pieghe e linee d’espressione senza alterare i volumi del viso. Il volto apparirà subito naturalmente più fresco e riposato. Gli effetti sono visibili per diversi mesi ed è possibile combinare questa tecnica con altri trattamenti di medicina estetica.

Con questa tecnica si può inoltre:

  • eliminare rughe dal volto e dal collo
  • alzare il sopracciglio

Questo trattamento mininvasivo permette di ritornare immediatamente alle attività quotidiane.

La tecnica con cui i fili vengono inseriti è molto importante, pertanto è fondamentale rivolgersi a uno Medico Specialista.

 

Leggi i consigli cosmetici sul blog di Delarom 

 

]]>
Fri, 6 Oct 2017 18:37:20 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/474/1/fili-di-trazione---lifting-non-chirurgico info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
RINOFILLER: L’ALTERNATIVA ALLA RINOPLASTICA http://www.mgpatalano.com/mc/475/1/rinofiller-lalternativa-alla-rinoplastica

rinofiller

Se sei insoddisfatto della forma, della simmetria e del profilo del tuo naso, la rinoplastica non chirurgica, ormai nota come Rinofiller, è la risposta.

Fino a pochi anni fa, l’unica soluzione per correggere i difetti del naso era l’intervento chirurgico di rinoplastica.

Con l’aumento dei filler iniettabili e dei loro usi off-label, oggi è possibile trasformare il proprio profilo in meno di 20 minuti e ritornare immediatamente alla vita di tutti i giorni.

Il Rinofiller è un trattamento non chirurgico e mininvasivo che viene eseguito in regime ambulatoriale e prevede una serie di micro-iniezioni di filler a base di acido ialuronico o di idrossiapatite di calcio, gli stessi che si utilizzano per le labbra o gli zigomi.

Il Rinofiller è la procedura scelta per rimodellare un naso dalle curve irregolari ma bisogna tenere ben presente che non è indicato nei casi in cui siano presenti difetti funzionali, come problemi di respirazione dovuti a deviazione del setto nasale o quando il naso presenta dimensioni eccessive.

In questi casi è comunque necessario l’intervento di rinoplastica.

QUANDO SI PUO’ RICORRERE AL RINOFILLER

Il Rinofiller è indicato per:

  • livellare la gobba del naso
  • sollevare leggermente la punta del naso
  • raddrizzare un profilo irregolare
  • migliorare eventuali imperfezioni successive a interventi di rinoplastica
  • correggere piccole cicatrici a livello del naso secondari a traumi o esiti chirurgici

Trattandosi di filler riassorbibili, il Rinofiller rientra nei trattamenti non permanenti con durata prevista di 15-18 mesi; se seguito da ritocchi di mantenimento ogni 2 anni circa, può (nei casi indicati) diventare un trattamento effettivo come la rinoplastica estetica, seppur molto più sicuro poiché non richiede né anestesia né procedure chirurgiche invasive.

Anche le complicanze sono minime: eventuali gonfiori o lividi spariscono nel giro di pochi giorni.

I VANTAGGI DEL RINOFILLER

I principali vantaggi del rinofiller sono il tempo di recupero e i risultati naturali e bilanciati che si ottengono senza doversi sottoporre a un intervento di chirurgia plastica.

In alcuni casi, all’uso di filler può essere associato l’impiego della tossina botulinica che viene utilizzata per inibire l’azione del muscolo depressore della punta del naso, che comporta il suo abbassamento tutte le volte che ridiamo.

Il trattamento deve essere eseguito da medici specialistici in questo tipo di procedura per la quale è fondamentale anche la scelta del tipo di prodotto, per evitare di incorrere in complicanze.

]]>
Tue, 12 Sep 2017 18:46:00 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/475/1/rinofiller-lalternativa-alla-rinoplastica info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
WEDDING SURGERY: RITOCCHINI PRIMA DEL SÌ http://www.mgpatalano.com/mc/473/1/wedding-surgery-ritocchini-prima-del-s&204

Negli ultimi tempi impazza anche da noi la wedding surgery. 

Non una moda passeggera, ma un fenomeno che vede sempre più spose (e sposi!) sottoporsi a trattamenti di medicina estetica poco prima del fatidico “Sì!”.

Perché è innegabile: ogni sposa vuole apparire e sentirsi fantastica nel suo grande giorno.

E se prima ci si affidava a make-up artist ed hairstylist, oggi si può contare anche su un aiuto in più: la wedding surgery.

Nulla di invasivo, ma trattamenti soft per apparire più fresche, luminose e riposate anche alla fine di questa intensa giornata.

WEDDING SURGERY: OCCHI PUNTATI SU VISO, COLLO, MANI E DÉCOLLETÉ

La maggior parte dei trattamenti richiesti riguarda la zona del viso, collo e décolleté e mani.

– Botox: risulta essere il trattamento più richiesto sia dalla sposa che dallo sposo. Aiuta a donare un aspetto più giovane e rilassato, attenuando le rughe sulla fronte e nel contorno occhi.

Il botox viene oggi utilizzato anche nel trattamento dell’iperidorsi per contrastare i problemi di sudorazione. Con una sola seduta si inibisce l’azione delle ghiandole sudoripare eliminando così il rischio di antiestetici aloni.

La procedura viene effettuata in 30 minuti ma richiede una settimana di tempo per essere efficace, necessitando a volte un ritocchino.

È importante, quindi, pianificare il trattamento con tossina botulinica almeno 4-5 settimane prima del gran giorno. Se si effettua per la prima volta è consigliabile farlo anticipatamente.

– Filler a base di acido ialuronico: tutta l’attenzione in questo giorno sarà concentrata sul viso.

Per questo i filler dermici sono gli alleati fondamentali per avere un aspetto più fresco e luminoso.

Possono essere utilizzati per riempire le rughe o per donare con discrezione un po’ più di volume alle labbra, protagoniste di baci e sorrisi, o ancora per il Rinofiller, rimodellamento estetico del profilo del naso.

La procedura prevede microiniezioni di acido ialuronico per ripristinare i volumi persi e donare maggiore armonia al volto. Per un effetto più naturale si consiglia la pianificazione in più sedute, iniziando almeno 6 settimane prima.

- Biostimolazione: ridona tono e compattezza alla pelle del viso.

La procedura prevede microiniezioni di vitamine che stimolano la produzione di collagene.

Può essere effettuato poche settimane prima il giorno del matrimonio.

CONTRO IL GRIGIORE CITTADINO

– Peeling chimici: liberano la pelle dal grigiore.

Da effettuare in più sedute distanziate tra loro di circa 7-10 giorni, aiutano ad esfoliare la pelle, eliminando le cellule morte e conferendo alla pelle un aspetto più luminoso e turgido.

Questi trattamenti permettono ai cosmetici di penetrare meglio nel derma e mantenere il trucco più a lungo.

WEDDING SURGERY ANCHE PER CORPO E CAPELLI

Biostimolazione per il cuoio capelluto: trattamenti che prevedono più sedute di infiltrazioni di complessi vitaminici che stimolano la rigenerazione cellulare del cuoio capelluto, per capelli più folti, sani e luminosi.

-  Carbossiterapiaun prezioso alleato per tonificare il décolleté, il contorno occhi e le braccia, grazie alle infiltrazioni di anidride carbonica.

Il trattamento prevede un minimo di 6-8 sedute intervallate. Pertanto si consiglia di iniziare il trattamento 2-3 mesi prima.

CHIRURGIA ESTETICA

Crescono anche le richieste di interventi di chirurgia estetica come mastoplastica additiva, liposuzione o addominoplastica per coloro che vogliono dedicare maggiore attenzione anche al corpo, e blefaroplastica per la rimozione chirurgica di borse oculari.

Tali interventi richiedono tempi di recupero maggiori e variabili.

E per questo poche settimane d’anticipo non bastano: occorre pianificare l’intervento almeno 6 mesi prima del giorno del Sì!

 

Leggi tutti gli articoli dedicata al #BeautySposa sul blog di Delarom 

]]>
Tue, 20 Jun 2017 18:11:56 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/473/1/wedding-surgery-ritocchini-prima-del-s&204 info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Creme: perchè non sembrano più efficaci? http://www.mgpatalano.com/mc/472/1/creme-perche-non-sembrano-piu-efficaci

Investiamo molto tempo e denaro per i nostri prodotti di bellezza preferiti. Spesso, però, capita che un prodotto non ci dia più gli stessi risultati di una volta. Perché succede? La pelle si è abituata all’azione delle creme?

Per ogni cosa esiste una stagione appropriata.

Così come ci preoccupiamo di non indossare il nostro guardaroba invernale durante l’estate, dovremmo preoccuparci di adattare la nostra routine cosmetologica al diverso clima delle stagioni.

In inverno infatti i livelli di umidità sono più bassi e la nostra pelle diventa più secca; diversamente durante l’estate il clima è più umido e la pelle tende a essere più grassa.

I prodotti che troviamo in commercio oggi sono diversificati per poter scegliere quelli che meglio rispondono alle esigenze della nostra pelle.

Una corretta conservazione

I prodotti cosmetici contengono degli ingredienti deperibili e sono sensibili generalmente alle temperature elevate. Anche le intense escursioni termiche determinano alterazioni della loro composizione, variando l’efficacia e la stabilità dei componenti; interferendo così con le proprietà del prodotto, la sua azione verrebbe vanificata.

I prodotti vanno generalmente tenuti in ambienti freschi e lontano dalla luce e da fonti di calore.

Occhio all’INCI

L’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) è l’elenco degli ingredienti presenti in un determinato prodotto. Quando si decide quale prodotto acquistare è importante focalizzarsi sulla lista di componenti, cercando di capire se questi rispondono alle nostre esigenze e se sono compatibili con le caratteristiche della nostra pelle. L’elenco degli ingredienti è davvero infinito, per questo consiglio di rivolgersi a un Medico Specialista che possa indicare un’adeguata terapia cosmetologica che verrà decisa a seguito di esami accurati, mirata alla tipologia di pelle e le relative necessità. A volte, anche se ci trova bene con un prodotto, bisognerebbe chiedersi se non ci sia sul mercato qualcosa di nuovo o semplicemente migliore. A tal fine la consulenza del Medico assicura al paziente l’impiego di un prodotto innovativo e di una cosmesi personalizzata.

Responsività ai trattamenti

Una pelle non adeguatamente curata spesso non risponde in maniera positiva a trattamenti di medicina estetica, come ad esempio peeling, biostimolazioni, laserterapia, filler, botox ecc. Un’adeguata cosmesi migliora la responsività ai questi trattamenti.

Le ragioni dei diversi esiti  risiedono in molteplici fattori. Tuttavia è stato constatato che chi segue una terapia cosmetologica appropriata, può ripetere il trattamento meno frequentemente, ottenendo risultati più stabili e di maggiore efficacia nel tempo.

I bisogni della nostra pelle tendono a cambiare, con il passare degli anni e con l’alternarsi delle stagioni. Pertanto è importante rivedere e rinnovare spesso la propria cosmesi, consultando uno esperto in Medicina Estetica.

 

 

]]>
Wed, 8 Mar 2017 12:51:00 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/472/1/creme-perche-non-sembrano-piu-efficaci info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Inverno: beauty tips per la pelle http://www.mgpatalano.com/mc/471/1/inverno-beauty-tips-per-la-pelle

D’inverno le basse temperature, i venti freddi e il riscaldamento degli ambienti interni mettono a dura prova la nostra pelle che mal sopporta i frequenti cambi di temperatura.

Il clima gelido e secco dell’inverno può causare secchezza, desquamazione e screpolature, creando fastidi e prurito.

Allo stesso tempo, però, gli ambienti chiusi riscaldati “asciugano” la pelle che inizia così a tirare.

È possibile contrastare questi effetti, adottando alcuni accorgimenti che ci aiutano a mantenere la pelle detersa e idratata e favorendo il rinnovamento cellulare.

IDRATAZIONE

In inverno per avere una pelle luminosa e sana è molto importante mantenere alti i livelli di idratazione nel corpo: bisogna, quindi, bere molta acqua.

Un errore comune è credere che il problema della pelle secca possa essere risolto con l’applicazione di oli e creme idranti.

Non è sufficiente perché, a volte, il problema è l’idratazione “interna” della pelle.

La pelle è composta per il 64% di acqua, che è in gran parte fornita dai livelli di idratazione “interna”. L’acqua non solo reidrata la pelle, ma favorisce anche la produzione di collagene assicurando così elasticità e rigenerazione cellulare.

Senza sufficiente acqua, la pelle sarà opaca e le linee di espressione e le rughe si faranno più marcate.

L’acque aiuta ad eliminare le tossine ed è per questo che si raccomanda di bere almeno due litri d’acqua al giorno.

E’ altresì importante limitare il consumo di alcol, caffeina e del fumo di sigaretta.

Queste “buone abitudini” servono a preservare collagene ed elastina, indispensabili contribuenti di una pelle sana.

DETERSIONE

Una sana e corretta detersione è alla base di ogni routine cosmetica.

Mantenere la pelle pulita riduce l’accumulo di impurità e di sebo, responsabili dell’occlusione dei pori e, di conseguenza, di brufoli e punti neri.

E’ fondamentale utilizzare un detergente adeguato al tipo di pelle.

Soprattutto d’inverno, sono consigliati detergenti a base di oli vegetali che aiutano a mantenere la pelle idrata.

I detergenti delicati eliminano le impurità, preservando però l’integrità del film idrolipidico e favorendo il turnover cellulare.

ESFOLIAZIONE E PEELING CHIMICI

Esfoliare delicatamente la pelle significa aiutarla a liberarsi delle cellule morte conseguentemente a fenomeni di desquamazione che possono verificarsi nel caso di pelle disidratata.

L’esfoliazione è importante, poiché consente ai principi attivi dei cosmetici utilizzati di penetrare in profondità e di agire efficacemente.

L’esfoliazione con peeling chimici, eseguiti da un professionista, è indicata d’inverno, in quanto il trattamento richiede una ridotta esposizione al sole.

Rimuovere gli strati più superficiali della pelle contribuirà ad un aspetto più luminoso e levigato, a un miglioramento della texture e della tonicità.

Anche rughe e altre linee di espressione risulteranno visibilmente attenuate.

PROTEZIONE SOLARE

Occorre utilizzare sempre un filtro protettivo solare: i raggi UV sono molto dannosi anche d’inverno.

Come abbiamo visto, d’inverno, la pelle è resa più vulnerabile dagli agenti esterni e dai continui sbalzi termici a cui è esposta ogni volta in cui ci si sposta dagli ambienti esterni a quelli interni.

LEGGI I CONSIGLI DERMOCOSMETICI SUL BLOG DI DELAROM
]]>
Mon, 20 Feb 2017 11:18:41 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/471/1/inverno-beauty-tips-per-la-pelle info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Laserterapia per la Rimozione delle Macchie http://www.mgpatalano.com/mc/468/1/laserterapia-per-la-rimozione-delle-macchie

Il naturale processo di invecchiamento, unito a fattori ambientali e genetici, può causare la comparsa di macchie cutanee, linee sottili e rughe.

La pelle danneggiata “regala” al nostro aspetto qualche indesiderato anno in più.

I trattamenti laser per l’eliminazione delle macchie sono personalizzati secondo le specifiche esigenze del paziente. I vantaggi sono numerosi: non solo eliminano le macchie ma, favoriscono la sintesi di collagene responsabile del tono della pelle, attenuano le rughe e restringono i pori. Il risultato sarà una pelle luminosa, liscia e levigata.

Durante la fase di trattamento è fondamentale non esporsi a raggi UV, poiché la pelle, in fase di guarigione, è maggiormente vulnerabile. Nei mesi freddi infatti, è più facile evitare l’esposizione solare: le giornate sono più brevi, si trascorre più tempo in ambienti interni e anche la pelle è maggiormente coperta.  Proteggere la pelle contribuisce  inoltre ad ottenere risultati migliori e una guarigione più rapida.

Nei primi giorni successivi il trattamento, le macchie appariranno peggiorate, potrà esservi gonfiore e rossore intorno e delle macchie stesse che tenderanno nel tempo ad assumere un colorito grigiastro.. Queste condizioni rientrano nel naturale processo di guarigione.

Nell’immagine che vi proponiamo vi mostriamo una paziente prima del trattamento, l’esito a 24 ore e il post dopo 10 giorni.

Come si può notare immediatamente dopo la seduta le macchie sembrano essersi intensificate. Anche per questo motivo è consigliabile effettuare il trattamento in questo periodo dell’anno, in cui è più facile “nascondere” la fase di recupero. Nel post-ytrattamento sarà ne cessario applicare una crema lenitiva e dopo le 48 ore dalla seduta è comunque possibile applicare del make-up per coprire questo temporaneo effetto.

 

L’inverno sta per terminare: regalati adesso una pelle più luminosa e levigata.

Ti aspettiamo in Studio!

]]>
Thu, 26 Jan 2017 20:22:52 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/468/1/laserterapia-per-la-rimozione-delle-macchie info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Mani più giovani con la Medicina Estetica http://www.mgpatalano.com/mc/467/1/mani-piu-giovani-con-la-medicina-estetica

Le mani sono uno strumento chiave di interazione con l'esterno. Sono esposte giornalmente a variazioni termiche, climatiche e ambientali, fonti luminose artificiali e naturali, differenti superfici e sostanze chimiche come detergenti, detersivi e polveri che sempre più spesso sono causa di fastidiose irritazioni. A partire già dal 30esimo anno di vita subiscono un fisiologico processo di involuzione noto anche come "scheletrizzazione",  caratterizzato da una progressiva perdita di volume e assottigliamento della pelle il cui il risultato finale è un'aumentata visibilità della rete vascolare e delle strutture tendinee e muscolari della mano.

Agli effetti del naturale processo di invecchiamento delle mani si aggiungono quelli dei fattori esterni che contribuiscono ad accelerare la comparsa di fini rughe e piccole macchie scure e chiare.

Le mani sono il mezzo attraverso cui si stabilisce un contatto e si comunica. In molti lavori sono al centro dell’attenzione dell'interlocutore; e spesso possono diventare anche un'arma di seduzione.

È possibile cancellare i segni dell'invecchiamento con trattamenti mirati che devono essere effettuati da medici specializzati.

I trattamenti medico-estetici più indicati sono:

- il rimodellamento mediante impiego di filler per ripristinare i volumi persi

- la laserterapia, indispensabile per cancellare ogni macchia

- la carbossiterapia, per ridurre l'assottigliamento della pelle

Si tratta di procedure rapide che non richiedono alcun tempo di recupero.

FILLER

L'Infiltrazione del filler viene effettuata utilizzando piccole cannule per ridurre al minimo dolore e possibilità di lividi; la seduta dura in media 20-30 minuti,  e da subito è evidente un miglioramento con ripristino dell'80% del volume perso che si stabilizzerà entro pochi giorni. In media i risultati del rimodellamento con filler delle mani, perdurano stabilmente per due anni e studi scientifici hanno dimostrato che queste infiltrazioni sono in grado di stimolare la produzione di collagene naturale e mantenere così il volume ripristinato per lungo tempo. Le mani appariranno più toniche, più lisce e più luminose e le vene e i tendini saranno meno visibili grazie al volume ripristinato.

LASERTERAPIA E CARBOSSITERAPIA

Ai filler dermici è indispensabile abbinare la laserterapia se sono presenti macchie, evidenza dei danni indotti dalla prolungata fotoesposizione. Per contrastare l'assottigliamento cutaneo e la comparsa di fini rughe è possibile intervenire con la carbossiterapia che ha il vantaggio di migliorare la micro-circolazione e rappresenta anche una valida alleata in pazienti che soffrono di Sindrome di Raynaud, Eritema Pernio (noto anche come geloni) ed Artemide Reumatoide, per ridurre gli effetti indesiderati tipici di queste patologie.

CURE COSMETICHE

Sono molti i prodotti cosmetici in grado di rallentare questo processo di deterioramento e prolungare la bellezza e la salute delle mani. È importante utilizzare quotidianamente prodotti anti-age, ripetendo frequentemente la loro applicazione, ed evitare lavaggi frequenti, uso di detersivi senza guanti e l’utilizzo di troppi antisettici.

Il nostro consiglio

Nel campo dei cosmetici naturali e aromaterapici consigliamo la Crema ManDelarom al burro di albicocca e alga bruna: una crema vellutata, che nutre la pelle e si assorbe rapidamente.

La crema, dal profumo davvero delicato e goloso, funge da scudo contro disidratazione e secchezza e rappresenta un valido alleato contro le macchie scure.

]]>
Thu, 26 Jan 2017 19:34:01 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/467/1/mani-piu-giovani-con-la-medicina-estetica info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Viaggi in aereo: proteggiamo la pelle http://www.mgpatalano.com/mc/414/1/viaggi-in-aereo-proteggiamo-la-pelle

INTERVISTA DELLA DOTT.SSA PATALANO PER IL BLOG DI DELAROM ITALIA.

Quando si viaggia per lunghi tratti in aereo, bisogna prestare particolare attenzione alla pelle, infatti l’aria secca della cabina può portare facilmente la pelle a disidratarsi, rendendola quindi secca e nei casi in cui la pelle sia grassa, diverrà anche più unta; a tutto ciò si aggiunga, fatto poco noto, che i raggi UV passano attraverso i vetri degli areoplani e visto che ci si trova ad alta quota, è ridotta l’azione schermante dell’atmosfera. Gli effetti nocivi e lo stress prodotti sulla cute da tali agenti saranno evidenti anche nei giorni a seguire.

Dott.ssa Patalano cosa possiamo fare per proteggere la pelle?

  • è necessario bere per idratarsi adeguatamente durante tutta la durata del volo
  • utilizzare filtri protettivi SPF 30 con alto potere idratante per schermarsi dai raggi UV
  • applicare sulla pelle creme o oli idratanti preferendoli agli spray che meno si prestano a formare un adeguato film protettivo sulla cute
  • non dimenticare di applicare il contorno occhi, un balsamo idratante labbra e di nutrire le mani
  • post volo non dimenticare di detergere bene la pelle, quindi effettuare uno scrub al fine di rimuovere le cellule morte, risciacquare bene, applicare una maschera idratante ed aggiungervi sopra una crema idratazione essenziale

 

Dott.ssa quali prodotti DELAROM porterebbe con sé?

Di sicuro non rinuncerei a mettere nel beauty del bagaglio a mano

  • Bronze Absolu SPF 30 che alla protezione ai raggi UVA e UVB associa l’azione idratante della glicerina vegetale
  • Crème Acquaconfort per la sua azione idratante data dall’estratto di aloe vera e l’Olio di mandorla di dolce, d’albicocca e il Burro di jojoba che restituiscono morbidezza alle pelli disidratate
  • Gel Hydratant Défatigant occhi ad azione rinfrescante per l’attenuazione delle borse e delle occhiaie
  • Baume riche pour les lévres che previene la secchezza delle labbra
  • Crème mains douces al delicato profumo di albicocca per nutrire e proteggere le mani

Per saperne di più clicca qui

]]>
Thu, 15 Dec 2016 08:00:00 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/414/1/viaggi-in-aereo-proteggiamo-la-pelle info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Capelli più sani e forti con Carbossiterapia http://www.mgpatalano.com/mc/469/1/capelli-piu-sani-e-forti-con-carbossiterapia

La carbossiterapia è un trattamento medico che prevede la somministrazione, tramite piccole iniezioni con ago sottile, di anidride carbonica a scopo terapeutico, per migliorare il microcircolo e ridurre inestetismi.

Per la sua capacità di agire sul metabolismo cellulare e sulla circolazione sanguigna, la carbossiterapia può risultare molto utile anche per arginare la caduta dei capelli e il loro assottigliamento.

 

Carbossiterapia per rinforzare i capelli

Con il variare delle temperature i capelli appaiono più fragili, si assottigliano, perdono di lucentezza, sono difficili da trattare, non resistono a nessuna piega, e iniziano a cadere; ci sentiamo stressati e nessuna soluzione sembra essere quella giusta.

Questo accade non solo a causa dei cambiamenti climatici, ma può essere anche un campanello d’allarme di stress e malnutrizione. Fiale da massaggiare e integratori anticaduta non sempre sono sufficienti: l’unica terapia con risultati visibili in breve tempo è la carbossiterapia, un trattamento che deve essere effettuato da un medico specialista nel o del settore, che prevede un ciclo di più sedute in cui si effettuano micro iniezioni sottocutanee con rilascio di anidride carbonica, gas che normalmente buttiamo fuori attraverso l’espirazione. La carbossiterapia agisce migliorando la vascolarizzazione del cuoio capelluto, favorendone l’ossigenazione e fornendo immediato nutrimento al bulbo pilifero, per capelli più sani, più forti e più belli.

Il risultato sarà follicoli più sani e capelli rinvigoriti a partire dalla stessa struttura del bulbo.

In alcuni casi si possono associare sedute di biostimolazione del cuoio capelluto con HAIRCARE®, micro-iniezioni di acido ialuronico associato a un pool di sostanze ristrutturanti e rivitalizzanti con brevetto noto come *Restructuring Hair Booster ®

La combinazione di queste due metodiche favorisce una ristrutturazione a livello bulbare e follicolare che oltre a una riduzione significativa della caduta dei capelli, restituirà idratazione, corposità e lucentezza.

 

]]>
Wed, 9 Nov 2016 11:36:00 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/469/1/capelli-piu-sani-e-forti-con-carbossiterapia info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
YOGA FACCIALE: 3 esercizi antiage http://www.mgpatalano.com/mc/466/1/yoga-facciale-3-esercizi-antiage

Sapevi che il viso è una delle zone del corpo in cui si accumula più tensione? Lo stress, la mancanza di sonno, una cattiva alimentazione e le numerose ore trascorse davanti al pc si fanno notare: appaiono così i segni di stanchezza e le prime rughe.

Anche i muscoli presenti in volto hanno bisogno di essere “allenati” come tutti gli altri muscoli del nostro corpo.

La nuova tecnica che sta impazzando sul web è lo YOGA FACCIALE.

Dal momento che lo Yoga è una tecnica di rilassamento, gli esperti del settore fanno sapere che questo allenamento aiuta a rilassare i muscoli del volto, responsabili di un aspetto stanco, affaticato e invecchiato.

Con gli esercizi dello yoga facciale potrai alleviare le tensioni che si accumulano in viso, aiutando a ritrovare e mantenere la tonicità della pelle e ritardare la comparsa di rughe e cedimenti. 

Eseguendo questi esercizi 20 minuti al giorno per 6 giorni, favorirai la circolazione del sangue nel viso permettendo una maggiore ossigenazione e un maggior nutrimento alle cellule della pelle. Il risultato sarà un aspetto molto più luminoso e un colorito sano.

 

Vediamo 3 dei più famosi esercizi di Danielle Collins, insegnante di Yoga facciale.

 

1. "La 'V' " serve per ridurre linee d’espressione e rughe intorno agli occhi e per avere uno sguardo più acceso ed energico.

Unisci le dita medie sopra il naso, tra le sopracciglia, quindi esercita una piccola pressione sugli angoli esterni con gli indici delle mani. Rivolgi lo sguardo verso l’alto e alza le palpebre inferiori verso l’alto, creando un forte strabismo agli occhi e poi rilassa. Ripeti per 6 volte e finisci strizzando gli occhi tenendoli chiusi per 10 secondi e poi rilassa.

Eventuale rimedio di chirurgia o medicina estetica: filler, blefaroplastica

 

2. "Il sorriso ben disteso" serve per ridurre linee d’espressione intorno alle labbra e per sollevare e rassodare le guance e la mascella.

Nascondi i denti con le labbra formando una O con la bocca; fai un largo sorriso e mantieni nascosti i denti. Ripeti per 6 volte. Successivamente, mantenendo il sorriso, poggia il dito indice sul mento e inizia a muovere la mascella su e giù e inclina leggermente la testa all’indietro. Rilassa e ripeti altre due volte.

Eventuale rimedio di chirurgia o medicina estetica: filler, fili PDO, botox

 

3. "La Giraffa" per tonificare e sollevare la pelle del collo

Guardando dritto davanti a te posiziona la punta delle dita sulla parte superiore del collo e tira la pelle verso il basso, inclinando la testa all’indietro. Riporta la testa all’indietro e ripeti per 2 volte. Poi protendi il labbro inferiore quanto più possibile verso l’esterno, posiziona le dita sulla clavicola e alza il mento verso l’alto, abbassando gli angoli della bocca verso il basso. Mantieni la posizione per 4 respiri profondi.

Eventuale intervento di chirurgia o medicina estetica: carbossiterapia

 

 

]]>
Mon, 31 Oct 2016 12:54:54 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/466/1/yoga-facciale-3-esercizi-antiage info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Post-peeling: consigli post trattamento http://www.mgpatalano.com/mc/463/1/post-peeling-consigli-post-trattamento

Perché parlare di "post-peeling"? Perché è molto utile sapere come trattare la pelle dopo il trattamento, quali creme usare e cosa è meglio evitare.

Eccovi una serie di indicazioni post-peeling: suggerimenti e consigli utili su come trattare la pelle all'indomani del trattamento.

Il Medico dovrebbe sempre informare il paziente non solo sul trattamento in sé, ma anche su quali accorgimenti seguire nei giorni successivi (es. come detergere il viso, quali creme usare...).

Questi consigli, infatti, serviranno ad ottimizzare il risultato del peeling e a ripristinare il corretto equilibrio della pelle.

Senza dubbio il peeling è un trattamento sicuro, se fatto da mani esperte, ma non bisogna sottovalutare che la pelle è un organo sensibile.

CONSIGLI POST PEELING

1. Se la pelle fosse arrossata, fai degli impacchi freschi o nebulizzala con acqua termale gelata

2. Mantieni la tua pelle pulita e non dimenticare di detergerla sempre

3. Nutri ed idrata la tua pelle 3-4 volte al giorno.

4. Sospendi l’uso di creme esfolianti per 7 giorni

5. Due volte a settimana non rinunciare alla tua maschera idratante

6. Dopo qualche giorno potrai notare una leggera desquamazione d’intensità variabile a seconda del peeling utilizzato; non grattare e non tirare mai la pelle che si sta desquamando, potresti causare cicatrici o macchie.

7. Non esporti al sole, evita di sudare e non sottoporti a docce solari, sauna o bagno turco per almeno 4-5 giorni

8. Usa il filtro solare a schermo totale e ricordati che devi rinnovarne l’applicazione durante il giorno.

9. Se soffri di herpes labiale ricorrente non dimenticare di assumere l’antivirale, eviterai così che si manifestino lesioni erpetiche

 

Scopri i consigli di DELAROM su www.naturalmentepiubella.it

 

]]>
Mon, 17 Oct 2016 12:51:22 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/463/1/post-peeling-consigli-post-trattamento info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Beauty routine: 6 gesti per una pelle sana e bella http://www.mgpatalano.com/mc/462/1/beauty-routine-6-gesti-per-una-pelle-sana-e-bella

La pelle del viso è costantemente esposta ad aggressioni esterne, ricoperta da impurità e residui di trucco che occludono i pori. Il risultato è un colorito spento e terreno fertile per i comedoni.

Per rivitalizzare la pelle il segreto è una detersione accurata.

Un viso ben deterso appare più luminoso e fresco.

La scelta dei prodotti varia a seconda dell'età e del tipo di pelle. L'imperativo però rimane uno solo: detergere la pelle mattina e sera!

La mattina è importante risvegliare il tono della pelle che durante la notte si è rigenerata; la sera è fondamentale liberarsi di tutte le impurità e residui di trucco per liberare i pori e preparare la pelle ad assorbire i prodotti che utilizzeremo successivamente.

 

Eccoti la nostra beauty routine, step by step:

1. Struccarsi: per eliminare il make-up prediligi latte detergenti e acque micellari, senza sapone e senza alcol, per rispettare l'equilibrio della pelle.

2. Detergere: al fine evitare accumuli di sebo, è molto importante liberarsi di tutte le impurità e tracce di make-up, utilizzando gel detergenti.

3. Tonificare: dopo un'accurata detersione è fondamentale tonificare la pelle per risvegliarne il colorito. Vaporizza un tonico spray direttamente sul viso o utilizza un dischetto di cotone con del tonico, passandolo delicatamente sul viso. Rigorosamente senza profumi o alcol.

4. Idratare: l'idratazione, lo sappiamo, è fondamentale per avere una pelle sana e bella. Idratare la pelle dopo la detersione contribuisce a rigenerare le cellule dell'epidermide e ristabilire l'equilibrio idrolipidico della pelle. Mattina e sera utilizza una crema idratante adatta al tuo tipo di pelle: leggera per le pelli miste o grasse, ricca per le pelli secche.

5. Proteggere: gli effetti negativi del sole, che accelerano l'invecchiamento cutaneo, non sono stagionali. Applicare una crema solare anche in autunno e in inverno non è quindi una legenda. In alternativa è possibile scegliere dei prodotti che includono un filtro solare.

6. Esfoliare: una tappa jolly ma comunque indispensabile. Almeno 1 o 2 volte a settimana, fai un gommage. Applicalo con dei movimenti circolari prima di risciacquare e idratare la pelle.

Ricorda inoltre di utilizzare acqua tiepida per non stressare la pelle ed effettua una maschera purificante almeno 1 o 2 volte a settimana.

Prendersi cura della tua pelle non è solo una questione di estetica ma di salute della pelle.

]]>
Mon, 10 Oct 2016 21:05:19 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/462/1/beauty-routine-6-gesti-per-una-pelle-sana-e-bella info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Peeling: per una pelle come "nuova" http://www.mgpatalano.com/mc/464/1/peeling-per-una-pelle-come-nuova

I peeling sono tra i trattamenti di medicina estetica più diffusi, ma non tutti sanno esattamente come funzionano. 

Ecco una breve guida per aiutarvi a capire cosa sono e quando sono indicati.

Il peeling chimico consiste nell’applicazione sulla pelle di uno o più agenti chimici che determinano la desquamazione e la rimozione delle cellule morte.

E’ indicato nei casi in cui la pelle si presenta spenta e asfittica, è un potente alleato nella cura dell’acne ed un indispensabile apri pista di preparazione a tutte le terapie anti-aging.

La sua azione è quella di stimolare il turnover cellulare e produrre collagene: la pelle apparirà più luminosa, fresca, tonica e levigata.

TIPOLOGIE DI PEELING

Le sostanze più comunemente utilizzate per questo tipo di trattamenti sono: l’acido glicolico, retinoico, mandelico, lattico, salicilico, tricloroacetico e la soluzione Jessner.

In base alla concentrazione, al numero di passaggi che il medico effettua su una stessa area o alla combinazione di differenti sostanze chimiche, il peeling sarà considerato: superficiale, medio o profondo perché andrà ad agire a differenti profondità.

L’acido tricloroacetico, conosciuto come TCA, viene considerato un peeling superficiale in concentrazioni variabili dal 10% al 25% e la sua azione si limita a livello dell’epidermide e del derma superficiale, mentre se lo si utilizza in concentrazioni superiori al 35% o in più passaggi penetra sino al derma reticolare e viene classificato come profondo.

SUPERFICIALE, MEDIO E PROFONDO

I peeling superficiali sono una procedura molto sicura. Hanno come bersaglio solo lo strato epidermico e il loro effetto illuminante è immediato.

Possono causare un istantaneo lieve rossore seguito, dopo pochi giorni, da una leggera esfoliazione.

I peeling medi donano compattezza alla pelle, ma necessitano maggiori attenzioni post-trattamento e qualche giorno di riposo dalle attività sportive e da impegni mondani, perché comportano una desquamazione più intensa.

Dopo il trattamento è necessario idratare la pelle con cura ed evitare che si possa infettare.

I peeling profondi raggiungono l’epidermide e il derma profondo, stimolando il rinnovo degli strati più profondi. Provocano la formazione di croste richiedendo maggiori cure nel post-trattamento e un ritiro più lungo dalle normali attività.

LA VALUTAZIONE DEL MEDICO

Quel che è importante sapere è che: 

1. non tutti i tipi di peeling sono indicati per tutti i tipi di pelle 

2. la tipologia di trattamento e delle creme da utilizzare per preparare la pelle e renderla maggiormente responsiva ai trattamenti segue la visita medico estetica e il checkup cutaneo.

Potrebbe essere utile consigliare l’uso di farmaci antivirali e di creme specifiche da utilizzare dopo il trattamento, e sarà sempre importante usare la protezione solare.

La cura della pelle è fondamentale.

Una pelle sana e bella non ha segreti, ma routine!

 

Scopri di più su www.naturalmentepiubella.it

]]>
Mon, 3 Oct 2016 13:01:00 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/464/1/peeling-per-una-pelle-come-nuova info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Il check-up cutaneo http://www.mgpatalano.com/mc/461/1/il-check-up-cutaneo

E’ un sistema semplice e indolore per individuare il nostro biotipo cutaneo e per curare la nostra pelle rispettando la sua fisiologia

Al rientro delle vacanze, oltre a rimettere in ordine valigie, costumi ed asciugamani, è necessario rimettere in ordine anche la nostra pelle che una volta persa l’abbronzata mostrerà i danni provocati dal sole, dalla salsedine e dalle temperature elevate.

Quale è il primo passo per ridonare freschezza alla pelle? Detergerla, esfoliarla, idratarla?

Non vestiamo tutti la stessa pelle e una formula applicabile a tutti i tipi di pelle non sarebbe possibile: colorito disomogeneo, pori dilatati, pelle sensibile, secca, grassa o seborroica… e allora come orientarsi?

E’ necessario conoscere il proprio biotipo cutaneo e per farlo occorre effettuare un check-up cutaneo.

E’ indispensabile che questo tipo di indagine venga eseguita senza applicazione di cosmetici nelle 12 ore precedenti.

Questo esame prevede un’intervista durante la quale il medico estetico ottiene delle informazioni che saranno utili a stilare un programma preventivo e correttivo che permetterà alla pelle di restare sana e preparata a difendersi dagli agenti esterni, seguirà l’ispezione della pelle dapprima con luce fredda e poi con una lampada a luce di Wood, in alcuni casi sarà indispensabile l’esame spettrofotometrico con Antera.

Verranno quindi effettuate delle valutazioni del grado di idratazione e della produzione di sebo ed infine sarà testata la sensibilità cutanea.

Il check-up cutaneo è una valutazione mirata della pelle eseguibile a qualsiasi età e che consente di:

  • stabilire un bilancio sullo stato di salute della pelle, così da giungere ad una diagnosi di biotipo cutaneo (pelle secca, seborroica, sensibile ecc.)
  • programmare l’insieme delle misure di igiene da osservare scegliendo dei cosmetici personalizzati
  • stabilire quali trattamenti effettuare (peelings, fillers, biostimolazione cutanea ecc.)
  • valutare gli effetti dei trattamenti e dei dermocosmetici utilizzati
]]>
Fri, 23 Sep 2016 12:03:54 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/461/1/il-check-up-cutaneo info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Prepara la tua pelle per la nuova stagione! http://www.mgpatalano.com/mc/460/1/prepara-la-tua-pelle-per-la-nuova-stagione

I giorni passati in spiaggia al sole, al mare e in piscina hanno messo a dura prova la nostra pelle; adesso è l’ora della detersione, esfoliazione, idratazione e peeling!

Il primo passo è detergere la pelle e il prodotto da utilizzare dipende dalle caratteristiche della tua pelle: secca, grassa, acneica, sensibile o matura è molto importante scegliere il prodotto adatto a te.

Due volte a settimana usa le maschere esfolianti, saranno utili a eliminare le cellule morte e lasciare la pelle libera dalle impurità e visibilmente più luminosa. 

Ricorda che tutti i giorni, mattina e sera, la tua pelle va idratata.

Hai fatto i primi passi… adesso sei pronta per sottoporti al peeling: rinnova la tua pelle e immergiti in un percorso di bellezza e benessere.

 

Scopri i Beauty Tips di Delarom

]]>
Wed, 21 Sep 2016 13:41:00 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/460/1/prepara-la-tua-pelle-per-la-nuova-stagione info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Coccole invernali per la pelle http://www.mgpatalano.com/mc/458/1/coccole-invernali-per-la-pelle

Con l’avvicinarsi dell’inverno la pelle non va trascurata, tutt’altro: è il momento giusto per coccolarla e farla riprendere dalle fatiche estive, per donarle nuova giovinezza nonostante il passare del tempo l’abbia ispessita, resa asfittica e non luminosa.

Ma come possiamo fare?

Non esiste un unico trattamento in grado di donare nuova giovinezza alla nostra pelle, pertanto è necessario combinare trattamenti in grado di 1)depurarla, 2) rivitalizzarla e 3) mantenere nel tempo i risultati ottenuti.

Per depurare la pelle è necessario eliminare gli strati superficiali che la rendono spessa e spenta e il modo per farlo è impiegare i peeling, ovvero sostanze chimiche che a contatto con la pelle ne determinano l’esfoliazione e stimolano il turnover cellulare e la produzione di collagene. In base alle loro caratteristiche i peeling possono essere impiegati per levigare la pelle, migliorarne il tono e il colorito, attenuare iperpigmentazioni, contrastare gli effetti del forte crono-aging e per gli adolescenti o nei casi di disfunzioni ormonali sono ottimi alleati contro la fase acuta dell’acne e i suoi esiti cicatriziali.

 

Il Peeling serve a purificare la pelle

Per rivitalizzare la pelle, eliminando l’effetto asfittico e donandole nuova elasticità e tonicità, si può impiegare la biostimolazione che può essere definita come un programma di bellezza, mirato a recuperare e mantenere la giovinezza della pelle in tutti i suoi strati, a partire dall’epidermide (lo strato più esterno) per finire agli strati più profondi che ne costituiscono l’impalcatura.

Il trattamento mira a riattivare i fibroblasti, cioè le cellule deputate alla produzione di collagene ed elastina, sostanze naturali fondamentali per la giovinezza del volto, attraverso microiniezioni (realizzate con aghi sottilissimi e quindi per nulla dolorose) in punti strategici di acido ialuronico in una formulazione particolare, naturale e a basso peso specifico, differente rispetto a quello dei filler.

La biostimolazione dunque non va paragonata a un filler che offre risultati immediati visibili, ma a una cura che mira a un ringiovanimento naturale, per cui sono necessarie più sedute a seconda del grado di invecchiamento della pelle.

Oltre all’acido ialuronico possono essere anche iniettate vitamine e aminoacidi precursori del collagene e dell’elastina.

La pelle alla fine del trattamento risulterà più elastica e tonica.

Sia il peeling che la biostimolazione sono trattamenti di medicina estetica che vanno effettuati solo da mani esperte e serie che garantiscano anche e soprattutto la qualità delle sostanze impiegate.

Infine, per mantenere ed esaltare risultato dei trattamenti effettuati, contribuendo all’idratazione profonda della pelle, consiglio il nuovo Siero Aqualixir di Delarom, che contiene acido ialuronico a basso ed alto peso molecolare e 13 oli essenziali; un bagno idratante, in grado di mantenere nel tempo la nuova giovinezza della nostra pelle.

Per saperne di più clicca qui

]]>
Wed, 21 Sep 2016 12:15:00 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/458/1/coccole-invernali-per-la-pelle info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Medicina Estetica & Delarom: quanta sinergia! http://www.mgpatalano.com/mc/459/1/medicina-estetica-e-delarom-quanta-sinergia

In che modo si possono integrare i trattamenti di medicina estetica con l’utilizzo di cosmetici ad elevata performance, come quelli Delarom? 

Per saperne di più clicca qui

]]>
Thu, 15 Sep 2016 22:38:00 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/459/1/medicina-estetica-e-delarom-quanta-sinergia info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Visita dermatologica http://www.mgpatalano.com/mc/456/1/visita-dermatologica

La cute è uno dei nostri organi più estesi, la barriera tra il mondo esterno e l'interno del corpo. Ci protegge da lesioni, dalla disidratazione, dagli agenti patogeni esterni, svolge un ruolo importante in alcune funzioni essenziali per il corpo quali la termoregolazione ed il ricambio idrico e tramite i numerosi recettori nervosi di cui è provvista ci permette di toccare e percepire il mondo.

Come ogni altro organo, anche se è molto resistente, non è immune da malattie, dai danni provocati da agenti fisici e chimici, dal passare del tempo, e come per ogni altro organo è importante prendersene cura.

La visita dermatologica rappresenta un momento importante nella diagnosi e nella cura della pelle; prenota la visita presso il nostro Studio, prenditi cura nel modo migliore della tua pelle.

 

 

]]>
Wed, 7 Sep 2016 08:00:00 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/456/1/visita-dermatologica info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)
Guerra alla cellulite: carbossiterapia + Delarom http://www.mgpatalano.com/mc/415/1/guerra-alla-cellulite-carbossiterapia--delarom

Pelle a buccia d’arancia? Gonfiore alle caviglie? Antiestetici cuscinetti adiposi?

La risposta è un trattamento che associa l’efficacia della medicina estetica al trattamento domiciliare, grazie all’azione sinergica di Venusian Co2 therapy e Crème Perfection Minceur di Delarom.

Venusian Co2 therapy permette di effettuare trattamenti di carbossiterapia mediante delle microiniezioni localizzate di anidride carbonica medicale somministrata per via sottocutanea e intradermica, tramite un ago inserito su un tubo sterile usa e getta collegato con Venusian Co2 therapy.

Il trattamento, da effettuarsi 1 o 2 volte alla settimana, si completa con l’utilizzo di Crème Perfection Minceur cosce, pancia e fianchi, frutto di un inedito lavoro di formulazione che associa gli oli essenziali all’alga rossa, alla caffeina vegetale e all’estratto di caffè verde.

Cellulite, gambe gonfie ed accumuli adiposi sono bersaglio dell’effetto esercitato dalla Carbossiterapia e dalla Crème perfection Minceur in quanto agiscono:

– sul microcircolo, che viene ad essere stimolato nella sua funzionalità e questo favorisce l’ossigenazione dei tessuti, il drenaggio delle tossine e la riduzione del gonfiore

– sul tessuto adiposo, sul quale Venusian Co2 therapy agisce provocando la rottura delle membrane degli adipociti, effetto lipoclasico, con riduzione degli accumuli di grasso in sinergia all’azione esplicata dalla Crèma Perfection Minceur

E se la pelle sembra aver perso di tono?

La carbossitarapia è un ottimo trattamento anche per contrastare il rilassamento cutaneo perché stimola l’aumento dell’elasticità cutanea. In abbinamento alle sedute di carbossiterapia consiglio l’utilizzo di Huile Excellence Fermeté di Delarom, in cui la kalpariane® principio attivo naturale rassodante, gli oli vegetali di sesamo, di semi e borragine, macadamia e l’olio essenziale di eucalipto agiscono rassodando ed idratando la cute. Dopo il trattamento resteremo piacevolmente sorprese dall’aumentata compattezza dei tessuti e coinvolte dal delicato e piacevole aroma floreale.

Come non lasciarsi tentare da coccole e risultati?

 

 

]]>
Mon, 16 May 2016 08:00:00 +0000 http://www.mgpatalano.com/mc/415/1/guerra-alla-cellulite-carbossiterapia--delarom info@mgpatalano.com (Mariagrazia Patalano)